Che cos'è la perdita impermanente

Che cos’è la perdita impermanente?

Le crypto monete sono valute digitali e possono essere anche considerati dei prodotti digitali che hanno bisogno di comprensione, sviluppo, manutenzione ed evoluzione.
Per i fornitori di liquidità nei protocolli AMM, uno dei rischi principali di cui essere a conoscenza è la perdita impermanente (IL).

In questo articolo spieghiamo cos’è la perdita impermanente e come crea un rischio per i fornitori di liquidità e forniamo alcune soluzioni per mitigare questo rischio.

Cosa sono gli AMM?

Cosa sono gli AMM

Gli Automated Market Maker (AMM) sono stati descritti per la prima volta nel 2016 dal co-fondatore di Ethereum Vitalik Buterin su Reddit come un modo per semplificare il mercato on-chain sulla blockchain di Ethereum.

Un anno dopo, nel 2017, Bancor ha fatto la storia come primo AMM. Un anno dopo, è emerso Uniswap ed è riuscito ad affermarsi come il principale AMM basato su Ethereum.

Gli AMM sono scambi decentralizzati e autonomi controllati da software in cui i prezzi delle attività detenute in un pool di trading sono controllati da un algoritmo sottostante.

La liquidità in ciascun pool di negoziazione è fornita dai cosiddetti Liquidity Provider (LP), che tipicamente depositano importi uguali di due attività per pool.

Gli LP hanno diritto alle commissioni applicate ai trader in proporzione al loro contributo al pool di liquidità.

Inoltre, i fornitori di liquidità vengono generalmente ricompensati con il token di governance nativo del protocollo, un processo denominato allevamento del rendimento o mining di liquidità.

Pertanto, i fornitori di liquidità sono incentivati ​​a partecipare agli AMM perché guadagnano commissioni e producono sotto forma di token di protocollo di nuova emissione.

Sfortunatamente per i fornitori di liquidità, la perdita impermanente rappresenta un rischio significativo per i loro rendimenti DeFi.

Cos’è la perdita impermanente?

Cos'è la perdita impermanente

I protocolli AMM sono controllati da una formula matematica sottostante che regola i rapporti degli asset nel pool determinandone contemporaneamente i prezzi. Sebbene questa formula consenta al mercato di funzionare, è anche responsabile della perdita impermanente.

La perdita impermanente si verifica quando la formula matematica regola il rapporto tra attività in un pool per garantire che rimangano a 50:50 in termini di valore e il fornitore di liquidità perde i guadagni da un’attività depositata che supera le prestazioni.

Per spiegare IL in modo più dettagliato, diamo un’occhiata a un esempio.

Supponiamo che tu voglia produrre una fattoria sul principale protocollo di trading decentralizzato di Binance Smart Chain, PancakeSwap.

Scegli di fornire liquidità al pool di trading CAKE/BNB e di depositare i due token con un rapporto 50:50 – secondo i requisiti della piattaforma – con l’obiettivo di produrre il maggior numero possibile di token CAKE.

Connetti il ​​tuo Trust Wallet a Binance Smart Chain 8 e scambia alcuni BNB con CAKE in modo da poter depositare entrambi gli asset nel pool.

Diciamo che quando inizi, il prezzo di 1 token BNB è pari a circa 25 token CAKE. Depositi 5 BNB e 125 CAKE in piscina.

Ora, tuttavia, il prezzo di CAKE inizia a salire poiché sempre più persone iniziano ad acquistare token CAKE nel mercato secondario. Di conseguenza, il protocollo regola il rapporto tra i token depositati per garantire che il valore rimanga diviso 50:50 tra i due asset.

1 token BNB improvvisamente vale solo 15 token CAKE a causa del salto di prezzo di CAKE. Tuttavia, poiché il protocollo ha regolato automaticamente la quantità di gettoni tenuti nel pool, hai perso il rally CAKE.

Questa è “perdita impermanente”.

Nel diagramma seguente, puoi vedere una rappresentazione visiva di IL. Mentre i prezzi rimangono invariati, non vi è alcuna perdita impermanente, ma poiché il prezzo di un bene aumenta sostanzialmente, gli LP perdono.

Se il LP decide di uscire dall’ecosistema Pancake Swap e ricevere indietro la liquidità depositata a questo punto, scoprirà che il valore delle sue partecipazioni sarà inferiore a quello che avrebbe se avesse appena tenuto i suoi BNB e CAKE in un portafoglio.

Binance descrive il fenomeno come “essenzialmente il costo opportunità di mettere in comune un token che si apprezza di prezzo”.

Tuttavia, supponiamo che l’LP non esca da Pancake Swap. A seguito di più operazioni, se il prezzo delle attività cambia e il prezzo di BNB torna al suo valore originale, anche le partecipazioni complessive dei LP torneranno al loro valore originale. Quindi, avrebbero di nuovo 1 BNB e 25 CAKE.

Questo spiega perché si chiama Perdita Impermanente.

È possibile che il prezzo degli asset ritorni al suo livello originale, più a lungo un LP partecipa a un ecosistema. Nonostante ciò, IL rappresenta ancora un rischio per i ricavi dei fornitori di liquidità.

Paralleli con le borse tradizionali

Paralleli con le borse tradizionali

La perdita impermanente è unica per gli AMM. Tuttavia, c’è un fenomeno simile che si verifica nella finanza tradizionale.

I market maker centralizzati sulle borse subiscono perdite quando l’attività per cui stanno creando un mercato si muove in modo aggressivo in una direzione.

Poiché i market maker detengono contemporaneamente posizioni sia sull’offerta che sull’offerta, se il mercato si muove bruscamente in una direzione, subiscono perdite.

Ad esempio, quando il mercato azionario è crollato nel marzo 2020, i trader che avevano ordini sul lato dell’offerta sono stati riempiti e sono rimasti con perdite, poiché le successive opportunità di vendita si sono verificate molto più basse.

In un certo senso, questo è simile a ciò che i fornitori di liquidità nei protocolli AMM sperimentano con la perdita impermanente. Se il prezzo si muove bruscamente in una direzione, perdi, almeno nel breve tempo.

Come mitigare la perdita impermanente?

Come mitigare la perdita impermanente

Il modo semplice per mitigare la perdita temporanea è fornire liquidità per le coppie in cui il prezzo relativo di ciascun asset rimane costante con l’altro nella coppia.

Pool come sETH/ETH su Uniswap o AMM stablecoin come DAI/USDC/USDT/sUSD su Curve contengono asset che rimarranno relativamente stabili tra loro.

Il rovescio della medaglia è che fornire liquidità con le stablecoin è limitato in termini di potenziale aumento dei prezzi e il numero di pool disponibili è molto inferiore.

Alcuni metodi avanzati per prevenire la perdita temporanea:

Fortunatamente per i fornitori di liquidità, ci sono altri modi per mitigare la perdita impermanente. Due opzioni sono:

Balancer consente agli LP di creare rapporti personalizzati per gli asset all’interno di un pool, consentendo agli utenti di scommettere sull’asset che ritengono supererà le prestazioni.

In questo modo, gli LP possono mitigare le loro perdite se il mercato si muove nel modo in cui credevano.

Al contrario, i minatori di liquidità possono utilizzare l’Hummingbot Miner 3 lanciato di recente.

Hummingbot Miner è un bot specializzato per il mining di liquidità che consente agli utenti di estrarre liquidità su più mercati su Binance in modo completamente automatizzato.

Il bot crea mercati su libri degli ordini centralizzati e consente quindi ai trader di guadagnare premi per l’estrazione di liquidità senza che la perdita temporanea sia un problema.

Tuttavia, un brusco movimento in uno degli asset in una coppia di trading potrebbe ancora avere effetti negativi sui premi allo stesso modo in cui un calo dei prezzi ha un impatto sugli indicatori di mercato sul mercato azionario.

Gli AMM più popolari, come Uniswap e PancakeSwap, hanno optato per la semplicità e l’esperienza utente rispetto a funzionalità che potrebbero mitigare IL.

Pertanto, è importante che gli utenti DeFi gestiscano autonomamente la perdita permanente e altri rischi DeFi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.